La Germania fra l'Albania e l'UE?

Dopo la presentazione della Strategia di allargamento dell'Unione europea verso i Balcani occidentali nei giorni scorsi si sono susseguite le dichiarazioni a favore dell’accelerazione della procedura di adesione per l’Albania. Nel prossimo giugno i 27 paesi membri dovranno esprimersi al riguardo dopo che la Commissione europea, che sembra disposta ad avanzare una raccomandazione positiva, il prossimo aprile quando presenterà i singoli rapporti per tutti e sei i paesi balcanici. Per la Serbia ed il Montenegro è già fissata una data, nel 2025, ma l’Albania potrebbe aver l’opportunità di accelerare il passo e raggiungerli, come dichiarato dall’Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell'Unione europea, Federica Mogherini.

Anche l'ambasciatore dell'Unione europea a Tirana, Romana Vlahutin, aveva infatti dichiarato alla che “l’Albania ha una vera opportunità per andare avanti verso l'avvio dei negoziati di adesione all'Unione europea nei prossimi mesi, il paese è riuscito a realizzare in tre anni quello che in altre circostanze avrebbe richiesto una decade” a “Deustche Welle”, emittente radiofonica tedesca.

E proprio la Germania è il principale ostacolo all’adesione ancora rimasto da convincere pienamente per l’Albania. L’attività politica in Germania è stata negli ultimi mesi paralizzata dalle trattative per la formazione del nuovo Governo di Grosse Koalition, in cui ha pesato non poco la “questione migranti”. La decisione dell’adesione dovrà ricevere in Germania l’avallo del Parlamento, una delegazione del quale sarà in Albania a breve, per verificare “in loco” quanto sia stato realmente realizzato in materia anche di lotta alla corruzione, alla criminalità organizzata ed all'immigrazione illegale. Gli ultimi due argomenti al centro anche dei recenti documenti d'intesa firmati fra il Commissario Ue per le Migrazioni, gli affari interni e la cittadinanza, Dimitris Avramopoulos, ed il Ministro dell'Interno albanese, Fatmir Xhafaj, mentre per quanto riguarda la lotta alla corruzione il ministro per l'Europa e gli Affari esteri albanese, Ditmir Bushati, non aveva mancato di far notare come la riforma della giustizia sia centrale per la trattativa con l’UE.

Author

Shkruaj një koment

0 Komentet